Incontrare un’artista di mandala come Carla Sello è un esperienza vibrante, come lei e le sue opere.
Carla mi accoglie nella sua casa-studio alle porte di Roma aprendomi il suo mondo e accompagnandomi nella esperienza di cio’ che rappresentano per lei i mandala.
Il mandala è lo specchio del nostro volto originario, l’immagine geometrico-pittorica della sorgente della vita …colpisce l’occhio e i colori e i simboli prendono vita … il mandala… induce uno stato di pace, ottimismo e conduce, nel tempo, ad avere più fantasia, intuizione e creatività. Ciò che è tondo è sano, sacro, e dà allegria.”
Carla crea mandala da circa 12 anni, da quando il suo compagno la introduce al mandala proponendole la lettura del libro di Jose’ Arguelles “Il grande libro dei Mandala”. Le sue opere hanno una grande carica emotiva, trasmettono a chi le guarda armonia e bellezza, brillano sotto i raggi pomeridiani del sole marzolino e, mentre li osservo, non posso fare a meno di pensare a quanti aspetti e quante possibilita’ di espressione ci regala il mandala.

Ancora prima di parlare tra noi si stabilisce un contatto che va oltre i convenevoli e le parole generiche di chi si incontra sul terreno di lavoro. E’ anche questo parte della magia del mandala? Me lo chiedo dopo aver varcato la soglia del suo studio e dopo essere entrata nel suo mondo cosi’ fluidamente. E a questo mi fa pensare il gatto che gironzola e ronfa un po’ acciaccato per l’eta’, alla fluidita’ con cui si muove tra noi e nello spazio, come io cerco di capire e di entrare nello spazio delicato, fluido e multiforme di questa artista. Il mandala fa il resto. Apre porte e ci mette in comunicazione facendoci scoprire conoscenze e percorsi comuni. E anche io mi scopro a parlare, doveva essere un’intervista ma non accendo il registratore e non prendo appunti e me ne accorgo verso la fine e Carla con me. Ridiamo un po’ di questo, ma piu’ che le parole a parlare sono le sue opere, parlano come la luce dei suoi occhi mobili e profondi e il suo sorriso aperto. Non hanno bisogno di molte parole i suoi mandala. Sono straordinari. Sono l’espressione di chi ha sperimentato molto e riesce a esprimere quello che sente e quello che vede con gli occhi dell’anima.

Le sue esperienze a contatto con altre culture attraverso i suoi soggiorni all’estero in Siria e in Scozia la portano a sviluppare un programma di meditazione e movimento che sono alla base dei suoi laboratori e dei suoi corsi di tecniche artistiche destinati ad adulti e bambini e tutto il suo bagaglio di conoscenze e riflessioni si rivela nelle sue opere.
Dopo il diploma all’Accademia di Belle Arti di Firenze, Carla consegue il diploma di Tecnica dell’aerografo e molti suoi mandala sono fatti su tavola con questa tecnica, sembrano cesellati e non si puo’ fare a meno di toccare la superficie per sentire sotto i polpastrelli il disegno incavato nella materia. La mia attenzione è catturata dalla grande precisione del disegno.
A proposito di questo argomento Carla dice che bisognerebbe prima imparare a disegnare il mandala e poi andare a scuola di disegno, perche’ il mandala richiede una grande applicazione per ottenere risultati e richiede precisione, attenzione e cura al dettaglio tutte caratteristiche che si possono apprendere creando mandala prima di seguire un corso di disegno avanzato.

Ogni tanto spunta fuori un quadro e Carla mi invita a toccarlo a sentire la superficie ruvida o increspata, liscia o incisa e a sentire sotto le mani la tela o il legno piuttosto che la carta. Dalle forme geometriche fino alla costruzione tridimensionale e alle immagini astratte Carla riempie l’universo del mandala con la sua costante ricerca di forme e colori, la sperimentazione di tecniche e materiali, la visualizzazione di immagini ancestrali, simboli e totem che esprimono la bellezza del suo sentire artistico.
I mandala di Carla Sello sono esempi di rari e vibranti di bellezza e armonia che donano una sensazione di pace e di accoglienza a chi li guarda spingendo la persona in un itinerario alla scoperta di visioni interiori attraverso l’arte pittorica.

Per maggiori informazioni su Carla Sello visita il suo sito www.carlasello.it

Testo originale pubblicato 22 mar 2011su www.mandalaweb.info
http://www.mandalaweb.info/persone-e-mandala/carlaselloeimandaladelleemozioni

Condividi sui social